mercoledì 26 marzo 2008

nera celebrazione

diaciamocelo, sto perdendo tempo.
Avendo pubblicato il numero 3 del super skrull dovrei affrettarmi a buttar giù il numero 4.
Ho da plottare una serie comica: howard il papero (oppure Orestolo il papero, come era stato tradotto sul finire degli anni 70. Apro un referendum) fare un salto al centro studi del teatro stabile dell'umbria (che voi sappiate hanno anche televisione?) e in generale trovare materiale su Saturnino Farandola.
In più c'ho sempre un romanzo da finire e una campagna elettorale da fare.
Però...
Black Celebration è il primo album dei Depeche Mode che ho acquistato.
Non era quella la mia intenzione, quel giorno ero andato per acquistare
Some Great Reward (sempre il mio sguardo retroriflesso) e non l'album appena uscito, ma da Mipatrini non c'era e io, pur facendo serie resistenze ad acquistare un album nuovo invece che due nice price, oramai avevo fatto la bocca ai Depeche Mode.
Da allora lo riascolto abbastanza regolarmente e sempre con un certo gusto. Buffo quante siano le metafore gustative.
Lo consiglio anche a voi. (a quei 3 che non lo hanno già ascoltato fino a stufarsi, ovviamente)

2 commenti:

Barbara ha detto...

Posso darti questi aiuti: dire che preferisco, e di gran lunga, Orestolo a Howard; e cantarti il ritornello della canzone di Saturnino Farandola, se pensi che potrebbe aiutarti.

giuseppe ha detto...

vada per il ritornello
orestolo 1 howard 0